Martedì 1 Dicembre 2020, ore 00.55
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

In rialzo le Borse europee. Riprendono scambi Euronext

L'attenzione degli investitori resta concentrata sull'andamento della pandemia

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Acquisti diffusi sui listini azionari europei, con il FTSE MIB che mette a segno la stessa performance positiva del Vecchio Continente, mentre l'attenzione degli investitori resta concentrata sull'andamento della pandemia: i contagi continuano a crescere e in vari Paesi sono state varate nuove misure restrittive. Gli occhi degli operatori sono puntati anche sulla Brexit in attesa che si trovi una quadra su un accordo commerciale.



Sul mercato valutario, lieve aumento per l'Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,43%. L'Oro, in aumento (+0,8%), raggiunge 1.913,7 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde lo 0,76% e continua a trattare a 40,57 dollari per barile, in attesa della riunione dell'OPEC Plus sulla domanda, in calendario oggi.

In salita lo spread, che arriva a quota +132 punti base, con un incremento di 5 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari allo 0,70%.

Tra gli indici di Eurolandia, stanno per riprendere gli scambi che fanno capo a Euronext, dopo quasi tre ore di stop per problemi tecnici. Secondo quanto ha reso noto la società che gestisce le Borse di Parigi, Lisbona, Amsterdam, Bruxelles, Dublino, Oslo "la causa è stata identificata e risolta. Si è trattato di un problema tecnico che ha impattato sul sistema middleware". Euronext si prepara a una ripresa di tutti i mercati, "tranne per quelli dei Warrants e dei Certificates per il quale proseguono le indagini".

Intanto a Piazza Affari il FTSE MIB mostra un rialzo dello 0,39%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 21.271 punti.

Risultato positivo a Milano Affari per i settori vendite al dettaglio (+1,44%), assicurativo (+1,18%) e bancario (+0,87%).

In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto costruzioni, che riporta una flessione di -0,57%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, vola Atlantia, con una marcata risalita del 2,81% in attesa di una soluzione del dossier Autostrade. Nel pomeriggiosi terranno i CdA di Atlantia e di CDP che dovrà formulare l'offerta per Aspi.

Brilla Hera, con un forte incremento (+2,13%).

Ottima performance per Exor, che registra un progresso del 2,12%.

Tonica Generali Assicurazioni che evidenzia un bel vantaggio dell'1,52%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su BPER, che ottiene -3,04% nel giorno di chiusura delle negoziazioni dei diritti relativi all'aumento di capitale.

In caduta libera Banco BPM, che affonda del 2,14%.

Soffre CNH Industrial, che evidenzia una perdita dell'1,61%.

Preda dei venditori Prysmian, con un decremento dell'1,26%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, ASTM (+4,22%), Anima Holding (+4,18%), Cattolica Assicurazioni (+3,00%) e MARR (+2,95%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Banca MPS, che continua la seduta con -1,98%.

Si concentrano le vendite su Falck Renewables, che soffre un calo dell'1,65%.

Vendite su Ferragamo, che registra un ribasso dell'1,30%.

Seduta negativa per Sanlorenzo, che mostra una perdita dell'1,22%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.