Facebook Pixel
Domenica 24 Ottobre 2021, ore 13.29
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Afghanistan, l'Isis rivendica l'attacco missilistico contro l'aeroporto di Kabul

I sei missili sono stati intercettati dal sistema di difesa Usa. Vittime tra i civili in un attacco contro lo Stato Islamico. Oggi nuovo Consiglio di Sicurezza Onu.

Economia ·
(Teleborsa) - Lo Stato Islamico ha rivendicato la responsabilità dell'attacco missilistico all'aeroporto di Kabul intercettato dal sistema missilistico statunitense. "Per grazia di Dio Onnipotente, i soldati del Califfato hanno preso di mira l'aeroporto internazionale di Kabul con sei razzi Katyusha", si legge nel messaggio trasmesso dall'agenzia d'informazione Nasher News, vicina al gruppo jihadista, attraverso Telegram e riportato da Reuters. Secondo quanto riferito dalle autorità Usa non ci sarebbero vittime tra le forze militari americane. Anche i talebani hanno confermato che non ci sono stati afghani coinvolti nell'operazione.

Il Washington Post ha riportato che ieri l'attacco da parte di un drone diretto contro l'Isis ha ucciso anche 10 civili a Kabul. Il quotidiano Usa ha citato direttamente i familiari delle vittime – tra cui alcuni bambini – che facevano tutte parte di una famiglia allargata che è stata colpita mentre scendeva da un'auto che si trovava vicino al target dell'operazione militare.




Nel frattempo, il Consiglio di Sicurezza dell'Onu terrà un oggi un nuovo incontro sull'Afghanistan alle 15, ore locali (le 21 in Italia). Secondo alcune fonti diplomatiche il Palazzo di Vetro dovrebbe votare la bozza di risoluzione di Francia e Gran Bretagna che chiede la protezione dei civili e dell'aeroporto di Kabul, sollecitando l'accesso umanitario. Sempre in giornata il segretario generale, Antonio Guterres, vedrà i rappresentanti dei cinque membri permanenti (Usa, Cina, Russia, Francia e Gran Bretagna).



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.