Facebook Pixel
Giovedì 2 Dicembre 2021, ore 20.23
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee miste. Piazza Affari positiva

La corsa dei prezzi dell'energia alimenta il timore che l'impennata dell'inflazione non sia temporanea

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Si chiude sopra la parità la seduta finanziaria di Piazza Affari, che fa meglio dei listini azionari europei. La corsa dei prezzi dell'energia alimenta il timore che l'impennata dell'inflazione non sia temporanea. Senza direzione intanto l'S&P-500 sulla borsa a stelle e strisce.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,14%: l'indice Zew sulle aspettative degli analisti economici e finanziari sulle prospettive a breve del Paese è sceso anche nel mese di ottobre. Seduta in lieve rialzo per l'oro, che avanza a 1.760,5 dollari l'oncia. Seduta sulla parità per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che si attesta a 80,53 dollari per barile.

In discesa lo spread, che retrocede a quota +105 punti base, con un decremento di 3 punti base, mentre il BTP decennale riporta un rendimento dello 0,91%.

Nello scenario borsistico europeo pensosa Francoforte, con un calo frazionale dello 0,34%, tentenna Londra, con un modesto ribasso dello 0,23%, e giornata fiacca per Parigi, che segna un calo dello 0,34%. Piazza Affari archivia la giornata con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,23%, mentre, al contrario, si è mosso al ribasso il FTSE Italia All-Share, che ha perso lo 0,50%, chiudendo a 28.406 punti.


Dai dati di chiusura di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna risulta essere stato pari a 2,33 miliardi di euro, in ribasso (-3,68%), rispetto ai precedenti 2,42 miliardi; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,7 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,61 miliardi.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Prysmian (+3,55%), DiaSorin (+2,72%), Saipem (+2,41%) e A2A (+2,06%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Tenaris, che ha archiviato la seduta a -1,67%.

Si concentrano le vendite su STMicroelectronics, che soffre un calo dell'1,63%.

Vendite su Moncler, che registra un ribasso dell'1,09%.

Piccola perdita per Nexi, che scambia con un -0,96%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Sanlorenzo (+6,47%), El.En (+5,08%), Biesse (+3,25%) e Anima Holding (+3,20%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su GVS, che ha archiviato la seduta a -2,57%.

Affonda Mediaset, con un ribasso del 2,33%.

Seduta negativa per Garofalo Health Care, che mostra una perdita del 2,04%.

Sotto pressione Saras, che accusa un calo dell'1,49%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.