Facebook Pixel
Venerdì 28 Gennaio 2022, ore 06.29
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari piatta. Europa in calo

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Seduta al ribasso per le principali borse del Vecchio Continente. Tiene invece la piazza di Milano che si posiziona sulla linea di parità. Sul fronte macroeconomico, l'indice IFO di novembre ha mostrato una diminuzione, mentre la fiducia imprese manifatturiere è salita in Francia. Nella notte è morto Ennio Doris, fondatore e presidente onorario di Banca Mediolanum. TIM è tornata a correre in Borsa, anche perché KKR starebbe considerando un aumento di offerta per la società di telecomunicazioni italiana.

Prevale la cautela sull'Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,37%. L'Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,22%. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 78,67 dollari per barile.



Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +125 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,99%.

Tra i mercati del Vecchio Continente si muove sotto la parità Francoforte, evidenziando un decremento dello 0,36%, senza spunti Londra, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi, e ferma Parigi, che segna un quasi nulla di fatto.

Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 26.957 punti; sulla stessa linea, incolore il FTSE Italia All-Share, che continua la seduta a 29.468 punti, sui livelli della vigilia.

Sotto la parità il FTSE Italia Mid Cap, che mostra un calo dello 0,38%; sulla stessa linea, leggermente negativo il FTSE Italia Star (-0,33%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Telecom Italia (+9,07%), Enel (+1,81%), Banca Mediolanum (+1,75%) e Unicredit (+1,42%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Inwit, che prosegue le contrattazioni a -2,44%.

Spicca la prestazione negativa di Campari, che scende dell'1,58%.

STMicroelectronics scende dell'1,33%.

Calo deciso per Nexi, che segna un -1,28%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, CIR (+4,20%), FILA (+1,85%), Tod's (+1,19%) e Mediaset (+1,02%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Juventus, che ottiene -5,15%.

Seduta drammatica per SOL, che crolla del 3,00%.

Sensibili perdite per GVS, in calo del 2,18%.

Sotto pressione Fincantieri, con un forte ribasso dell'1,96%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.