Facebook Pixel
Mercoledì 26 Gennaio 2022, ore 17.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Wall Street in rosso. Focus sulle big del credito

Seduta ricca di dati macroeconomici: deludono le vendite al dettaglio

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Avvio negativo per la borsa di Wall Street in una giornata ricca di dati macroeconomici. Prima dell'Opening Bell sono state diffuse le vendite al dettaglio che hanno registrato un calo a dicembre deludendo le previsioni degli analisti. Tra poco sono attesi la fiducia dei consumatori elaborato dall'Università del Michigan e le scorte e vendite all'industria.

Sotto i riflettori degli investitori c'è anche la stagione delle trimestrali che ha preso il via: in focus le big del credito, come JP Morgan, Citi e Wells Fargo che hanno annunciato risultati migliori delle previsioni nel quarto trimestre,

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones segna una flessione dello 0,92%; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità l'S&P-500, che retrocede a 4.632 punti. In lieve ribasso il Nasdaq 100 (-0,24%); sulla stessa linea, in frazionale calo l'S&P 100 (-0,55%).

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell'S&P 500. Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti finanziario (-1,84%), materiali (-1,14%) e beni industriali (-1,01%).



Al top tra i giganti di Wall Street, Salesforce.Com (+0,80%) e United Health (+0,57%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su JP Morgan, che prosegue le contrattazioni a -5,52%.

Crolla American Express, con una flessione del 4,20%.

Vendite a piene mani su Goldman Sachs, che soffre un decremento del 3,02%.

Pessima performance per Walt Disney, che registra un ribasso del 2,80%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Wynn Resorts (+8,43%), Check Point Software Technologies (+3,48%), KLA-Tencor (+0,83%) e NetApp (+0,78%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Garmin, che prosegue le contrattazioni a -2,73%.

Sessione nera per Sirius XM Radio, che lascia sul tappeto una perdita del 2,36%.

Sotto pressione Dollar Tree, con un forte ribasso dell'1,62%.

Soffre Moderna, che evidenzia una perdita dell'1,53%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.