Facebook Pixel
Domenica 26 Giugno 2022, ore 12.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Calo nei mercati europei, Milano inclusa. Preoccupano FED e Ucraina

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Si muove in territorio decisamente negativo Piazza Affari. Stesso andamento al ribasso anche per le principali Borse europee. A pesare sull'andamento dei mercati è l'attesa per la riunione del FOMC della FED, che inizierà domani, e il rischio geopolitico con la crisi in Ucraina, che potrebbe avere un impatto sul già complicato scacchiere energetico europeo. Sul fronte macroeconomico, l'economia dell'Eurozona ha registrato una performance in chiaroscuro a gennaio 2022. A livello europeo, occhi puntati sul settore delle telecomunicazioni, in vista del nuovo piano di TIM e del potenziale accordo tra Vodafone e Iliad per combinare le rispettive attività in Italia. Sull'andamento di Enel e Snam pesa lo stacco dei dividendi.

Prevale la cautela sull'Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,34%. Lieve aumento dell'oro, che sale a 1.837,9 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un guadagno frazionale dello 0,00%.



Invariato lo spread, che si posiziona a +138 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all'1,25% e l'elezione del presidente della Repubblica che per ora non è per determinante.

Tra gli indici di Eurolandia sensibili perdite per Francoforte, in calo dell'1,96%, in rosso Londra, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,28%, e in apnea Parigi, che arretra dell'1,92%.

Sessione da dimenticare per la Borsa italiana, con il FTSE MIB che sta lasciando sul terreno il 2,53%; sulla stessa linea, giornata da dimenticare per il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 28.744 punti, ritracciando del 2,55%.

In netto peggioramento il FTSE Italia Mid Cap (-2,98%); sulla stessa linea, pessimo il FTSE Italia Star (-3,17%).

Affondano o perdono terreno tutte le Blue Chip di Milano.

I più forti ribassi si verificano su Stellantis, che continua la seduta con -4,61%.

Tonfo di Pirelli, che mostra una caduta del 4,29%.

Lettera su Exor, che registra un importante calo del 4,28%.

Spicca la prestazione negativa di CNH Industrial, che scende del 3,99%.

Unica maglia rosa tra i titoli del FTSE MidCap, Caltagirone SpA raggiunge un +0,76%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Alerion Clean Power, che ottiene -6,98%.

Affonda Danieli, con un ribasso del 5,12%.

Crolla Biesse, con una flessione del 5,09%.

Vendite a piene mani su Maire Tecnimont, che soffre un decremento del 5,03%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.