Facebook Pixel
Giovedì 8 Dicembre 2022, ore 17.19
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee ingessate in attesa BCE

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Piazza Affari non si sposta dai valori della vigilia, in linea con i principali mercati di Eurolandia, che al momento procedono con i piedi di piombo in attesa delle decisioni della BCE alle 14.15 e della conferenza stampa di Christine Lagarde alle 14.45.

L'Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,04%. Lieve aumento per l'oro, che mostra un rialzo dello 0,32%. Segno più per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento dello 0,46%.



Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota +227 punti base, mostrando un piccolo calo di 3 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 3,85%.

Tra le principali Borse europee fiacca Francoforte, che mostra un piccolo decremento dello 0,31%, andamento cauto per Londra, che mostra una performance pari a +0,18%, e composta Parigi, che cresce di un modesto +0,27%.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB che si ferma a 21.452 punti; sulla stessa linea, giornata senza infamia e senza lode per il FTSE Italia All-Share, che rimane a 23.392 punti.

Leggermente negativo il FTSE Italia Mid Cap (-0,24%); sulla parità il FTSE Italia Star (-0,17%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, si muove in territorio positivo Tenaris, mostrando un incremento dell'1,05%.

Denaro su Interpump, che registra un rialzo dell'1,05%.

Bilancio decisamente positivo per Banco BPM, che vanta un progresso dell'1,01%.

Performance modesta per Unicredit, che mostra un moderato rialzo dello 0,95%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Telecom Italia, che prosegue le contrattazioni a -3,02%.

Scivola Terna, con un netto svantaggio dell'1,85%.

In rosso Iveco, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,82%.

Spicca la prestazione negativa di A2A, che scende dell'1,79%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Fincantieri (+3,18%), Ariston Holding (+2,57%), Sanlorenzo (+2,45%) e Caltagirone SpA (+1,30%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Antares Vision, che continua la seduta con -5,24%.

Banca MPS scende del 3,28%.

Pessima performance per GVS, che registra un ribasso del 2,71%.

Sessione nera per Ascopiave, che lascia sul tappeto una perdita del 2,23%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.