Facebook Pixel
Lunedì 30 Gennaio 2023, ore 02.02
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee deboli, Piazza Affari inclusa

Il dato sul mercato del lavoro americano è stato letto come la necessità di nuove strette da parte della Federal Reserve

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Finale in rosso per le principali borse europee dopo che, le indicazioni di solidità, giunte dal mercato del lavoro statunitense hanno messo in dubbio le prospettive di un possibile rallentamento del ritmo di rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve, già dalla riunione in calendario questo mese.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,04%. Lieve calo dell'oro, che scende a 1.793,2 dollari l'oncia. Nessuna variazione significativa per il mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che si attesta sui valori della vigilia a 81,39 dollari per barile.

Torna a galoppare lo spread, che si posiziona a +190 punti base, con un forte incremento di 13 punti base, mentre il BTP con scadenza 10 anni riporta un rendimento del 3,76%.

Tra le principali Borse europee resistente Francoforte, che segna un piccolo aumento dello 0,27%, nulla di fatto per Londra, che passa di mano sulla parità; incolore Parigi, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente. Chiusura in frazionale ribasso per Piazza Affari, con il FTSE MIB che lascia sul parterre lo 0,26%.

Alla chiusura della Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna risulta essere stato pari a 2,33 miliardi di euro, in deciso ribasso (-23,88%), rispetto alla seduta precedente che aveva visto la negoziazione di 3,06 miliardi di euro; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,87 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,78 miliardi.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Amplifon (+3,22%), Banca Generali (+2,38%), Campari (+1,99%) e Fineco (+1,94%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Moncler, che ha chiuso a -3,23%.

In rosso Telecom Italia, che evidenzia un deciso ribasso del 2,06%.

Spicca la prestazione negativa di Stellantis, che scende del 2,05%.

ERG scende del 2,03%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, GVS (+7,36%), OVS (+4,36%), Wiit (+2,86%) e Seco (+2,67%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Industrie De Nora, che ha archiviato la seduta a -4,81%.

Calo deciso per Brunello Cucinelli, che segna un -3,03%.

Sotto pressione Juventus, con un forte ribasso dell'1,87%.

Sottotono Antares Vision che mostra una limatura dell'1,39%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti:

Venerdì 02/12/2022
08:00 Germania: Bilancia commerciale (atteso 5,2 Mld Euro; preced. 2,8 Mld Euro)
08:45 Francia: Produzione industriale, mensile (preced. -0,9%)
11:00 Unione Europea: Prezzi produzione, annuale (atteso 31,5%; preced. 41,9%)
11:00 Unione Europea: Prezzi produzione, mensile (atteso -2%; preced. 1,6%)
14:30 USA: Tasso disoccupazione (atteso 3,7%; preced. 3,7%).


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.