Facebook Pixel
Milano 23-apr
0 0,00%
Nasdaq 23-apr
17.471,47 +1,51%
Dow Jones 23-apr
38.503,69 +0,69%
Londra 23-apr
8.044,81 +0,26%
Francoforte 23-apr
18.137,65 +1,55%

CNH Industrial abbassa guidance 2023. Utile di 570 milioni nel 3° trimestre

Annunciato un programma di ristrutturazione nel breve periodo, con a seguire una revisione approfondita della struttura dei costi

Finanza
CNH Industrial abbassa guidance 2023. Utile di 570 milioni nel 3° trimestre
(Teleborsa) - CNH Industrial, colosso del settore dei macchinari e dei servizi, ha chiuso il terzo trimestre del 2023 con un utile netto di 570 milioni di dollari e un risultato diluito per azione di 0,42 dollari, contro un utile netto di 559 milioni di dollari e un risultato diluito per azione di 0,41 dollari nel trimestre conclusosi il 30 settembre 2022.

I ricavi consolidati sono stati pari a 5,99 miliardi di dollari (circa +2% rispetto al terzo trimestre 2022) e i ricavi di vendita netti delle Attività Industriali sono stati pari a 5,33 miliardi di dollari (circa -1% rispetto al terzo trimestre 2022). Il Cash Flow generato dalle attività operative è pari a 232 milioni di dollari e il Free Cash Flow delle Attività Industriali è negativo per 127 milioni di dollari nel terzo trimestre.

"CNH ha ottenuto margini record nei segmenti Agriculture e Construction malgrado alcuni mercati inizino a mostrare segnali di debolezza - ha commentato il CEO Scott W. Wine - Grazie al bilanciamento dei continui investimenti sul prodotto e sulla tecnologia e alla decisa politica di contenimento dei costi, la società è ben posizionata per mantenere l'EPS Adjusted al livello target annuale di circa 1,70 dollari e realizzare margini più elevati nel lungo periodo".

"Alle iniziative di miglioramento, affiancheremo una ristrutturazione mirata con l'obiettivo di incrementare le efficienze operative e ottimizzare la nostra organizzazione - ha aggiunto - L'evoluzione della nostra tecnologia di precisione sta accelerando, parallelamente all'attuazione del piano di riduzione della dipendenza da terze parti nel lungo termine. Desidero ringraziare i nostri dipendenti e concessionari per il loro incessante impegno nel garantire che CNH e i suoi marchi soddisfino le esigenze dei nostri clienti".

In particolare, CNH ha iniziato un programma di ristrutturazione immediato con l'obiettivo di ridurre del 5% il costo del lavoro. Questa iniziativa si accompagnerà ad una razionalizzazione omnicomprensiva della struttura dei costi societaria da implementare all'inizio del prossimo anno. Tra le riduzioni in programma quest'anno e quelle previste nel corso del 2024, CNH si aspetta un decremento dei costi pari al 10-15% del totale dei costi generali, amministrativi e di vendita (lavorativi e non). La società prevede di incorrere in spese di ristrutturazione fino a 200 milioni di dollari.

A causa dell'indebolimento delle condizioni del mercato finale, soprattutto in Sud America, la società ha modificato le prospettive per il 2023 riguardo alle Attività Industriali come segue: ricavi di vendita netti in crescita tra il 3% e il 6% rispetto all'anno precedente, compresi gli effetti della conversione valutaria (tra l'8% e l'11% in precedenza); spese generali, amministrative e di vendita in crescita di non più del 5% circa rispetto al 2022; Free Cash Flow delle Attività Industriali tra 1,0 e 1,2 miliardi di dollari (tra 1,3 e 1,5 miliardi di dollari in precedenza); spese di ricerca e sviluppo e spese in conto capitale pari a circa 1,6 miliardi di dollari; risultato diluito per azione adjusted atteso pari a circa 1,70 dollari.
Condividi
```