Facebook Pixel
Milano 17:35
34.581 +0,76%
Nasdaq 19:03
20.419 +1,03%
Dow Jones 19:03
40.102 +0,88%
Londra 17:35
8.253 +0,36%
Francoforte 17:35
18.748 +1,15%

Mercati europei prudenti. Focus su banche centrali

Dai verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve è emerso un atteggiamento più restrittivo della banca centrale americana

Commento, Finanza, Spread
Mercati europei prudenti. Focus su banche centrali
(Teleborsa) - Milano è debole, in scia alle altre Borse di Eurolandia, dopo i cali registrati sulle principali piazze asiatiche sulle tensioni a Taiwan, con la Cina che ha lanciato pesanti manovre militari. Pesano anche i verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve da cui è emerso un atteggiamento più restrittivo della banca centrale, visto che l'economia viaggia a pieno ritmo, l'inflazione resta elevata e il mercato del lavoro è ancora forte, fotografato dal calo delle nuove richieste settimanali di sussidio alla disoccupazione.

L'Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,09%. Lieve aumento per l'oro, che mostra un rialzo dello 0,47%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,28%.

Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota +127 punti base, mostrando un piccolo calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 3,84%.

Nello scenario borsistico europeo tentenna Francoforte, con un modesto ribasso dello 0,38%, giornata fiacca per Londra, che segna un calo dello 0,42%, e andamento cauto per Parigi, che mostra una performance pari a -0,14%. Il listino milanese continua la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,38%; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 36.534 punti.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, tonica Iveco che evidenzia un bel vantaggio dell'1,70%.

Giornata moderatamente positiva per Moncler, che sale di un frazionale +1,12%.

Seduta senza slancio per Unipol, che riflette un moderato aumento dello 0,94%.

Piccolo passo in avanti per Pirelli, che mostra un progresso dello 0,92%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saipem, che prosegue le contrattazioni a -2,42%.

Sotto pressione Banca MPS, con un forte ribasso dell'1,85%.

Soffre Telecom Italia, che evidenzia una perdita dell'1,70%.

Preda dei venditori Banca Popolare di Sondrio, con un decremento dell'1,67%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Rai Way (+3,07%), Maire Tecnimont (+2,75%), Philogen (+2,47%) e MARR (+1,43%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Digital Value, che ottiene -3,29%.

Si concentrano le vendite su MFE A, che soffre un calo del 2,33%.

Vendite su OVS, che registra un ribasso del 2,01%.

Condividi
```