Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 13 Novembre 2019, ore 10.35
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Tesoro annuncia i risultati dell'emissione di bond in dollari

Domanda pari a tre volte l'offerta per il bond scadenza 2029 e pari a oltre due volte l'offerta per il bond scadenza 2049

Finanza ·
(Teleborsa) - Il Tesoro ha comunicato i risultati del collocamento dei bond in dollari, annunciati qualche giorno fa con mandato ad un pool di banche di arrangiare una Global Investor call.

Il primo bond da 2 miliardi di dollari ha cedola annua del 2,875% e scadenza 17 ottobre 2029. Hanno partecipato all'operazione circa 194 investitori per una domanda complessiva pari a oltre 6,3 miliardi di dollari. La distribuzione per tipologia di investitore è stata la seguente: asset manager 41%, banche 30%, hedge fund 10%, banche centrali ed altre istituzioni governative 7%, assicurazioni e fondi pensione 6% e altro 6%. La distribuzione geografica del titolo è stata estremamente diversificata, con una partecipazione che ha visto il coinvolgimento di una molteplicità di aree geografiche. In particolare, la quota sottoscritta da investitori residenti in Europa, Medio Oriente, Africa (EMEA) ha raggiunto il 68% (di cui investitori istituzionali Italiani 32%), la quota relativa a residenti in America è stata pari al 29% mentre a quelli in Asia è andato il 3%.

L'altro bond da 2,5 miliardi di dollari ha cedola annua del 4% e scadenza 17 ottobre 2049. Hanno partecipato all'operazione circa 173 investitori per una domanda complessiva pari a oltre 5,2 miliardi di dollari. La distribuzione per tipologia di investitore è stata la seguente: assicurazioni e fondi pensione 42%, asset manager 33%, banche 11%, hedge fund 10%, banche centrali ed altre istituzioni governative 2% e altro 2%. La distribuzione geografica del titolo è stata estremamente diversificata, con una partecipazione che ha visto il coinvolgimento di una molteplicità di aree geografiche. In particolare, la quota sottoscritta da investitori residenti in Asia ha raggiunto il 40%, la quota relativa ai residenti in Europa, Medio Oriente, Africa (EMEA) è stata pari al 36% (di cui investitori istituzionali italiani 11%), la quota relativa a residenti in America è stata pari al 24%.

Il collocamento di entrambi i bond è stato effettuato tramite la costituzione di un sindacato composto da Barclays Bank PLC, HSBC Bank plc e J.P. Morgan Securities plc, che hanno partecipato in veste di lead manager, mentre tutti gli altri Specialisti in titoli di Stato hanno rivestito il ruolo di co-lead manager dell’operazione.




(Foto: © gguy/123RF)
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.