Facebook Pixel
Giovedì 11 Agosto 2022, ore 23.06
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazze del Vecchio Continente negative al giro di boa

Sul sentiment degli investitori pesano i timori su crescita, inflazione e recessione

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Seduta difficile per Piazza Affari, che scambia in netto calo, in accordo con gli altri Listini continentali. Sul sentiment degli investitori pesano i timori sulla crescita e sull'inflazione. A questi si aggiungono le preoccupazioni che la Fed agisca in un modo fortemente aggressivo da portare gli Stati Uniti in recessione. Da Sintra il numero uno della Fed, Jerome Powell, ha detto che l'economia a stelle e strisce è ben posizionata per resistere ad un inasprimento della politica monetaria, ma che non è possibile garantire un "atterraggio morbido".

Sul fronte societario, fuori dal listino principale, debutto difficile per il gruppo dell'elettrochimica De Nora che ha esordito a Piazza Affari segnando un primo prezzo delle azioni a 13,40 euro, in calo rispetto al prezzo di collocamento (13,5 euro) per poi scivolare del 3,2% a 13,06 euro.

Sul mercato valutario, sessione debole per l'Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,41%. Seduta in frazionale ribasso per l'oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,30%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,71%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +189 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 3,30%.

Tra i listini europei in apnea Francoforte, che arretra del 2,77%, tonfo di Londra, che mostra una caduta dell'1,90%, e lettera su Parigi, che registra un importante calo del 2,78%. A picco Piazza Affari, con il FTSE MIB che accusa un ribasso del 2,69%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share crolla del 2,66%, scendendo fino a 23.242 punti.


Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, buoni spunti sulle utility come Snam, che mostra un ampio vantaggio dell'1,34%. Guadagno moderato per Terna, che avanza dello 0,82%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saipem, che prosegue le contrattazioni a -20,50%.

Vendite su Unicredit, che registra un ribasso del 6,52%.

Scende Iveco Group, con un ribasso del 4,96%.

Crolla BPER, con una flessione del 4,81%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Acea (+1,26%), Rai Way (+0,79%) e B.F (+0,56%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su doValue, che continua la seduta con -6,00%.

Seduta negativa per Banca MPS, che mostra una perdita del 5,47%.

Vendite a piene mani su Banca Popolare di Sondrio, che soffre un decremento del 5,12%.

Pessima performance per Zignago Vetro, che registra un ribasso del 4,68%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti:

Giovedì 30/06/2022
01:50 Giappone: Produzione industriale, mensile (atteso -0,3%; preced. -1,5%)
08:00 Germania: Vendite dettaglio, annuale (atteso -2%; preced. -0,4%)
08:00 Germania: Vendite dettaglio, mensile (atteso 0,5%; preced. -5,4%)
08:00 Regno Unito: PIL, trimestrale (atteso 0,8%; preced. 1,3%)
08:45 Francia: Prezzi produzione, mensile (preced. 0%).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.