Facebook Pixel
Mercoledì 29 Marzo 2023, ore 16.16
Azioni Milano
09 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Bond ENI, tutti i collocatori e le commissioni dell'emissione

Banche, Finanza ·
(Teleborsa) - È lunga la lista dei collocatori della nuova emissione di ENI da 1 miliardo di euro legata al raggiungimento di obiettivi di sostenibilità. L'offerta si apre lunedì prossimo 16 gennaio e potrebbe salire a 2 miliardi in base all'andamento della domanda, con i titoli che garantiranno un tasso fisso non inferiore al 4,30% e non prevedono commissioni di sottoscrizione.

Il mega consorzio di collocamento

I coordinatori dell'offerta e responsabili del collocamento sono il Gruppo Intesa Sanpaolo (che per il collocamento può contare su Intesa Sanpaolo, Fideuram anche per il tramite di IW SIM, Intesa Sanpaolo Private Banking) e UniCredit.

Il gruppo di direzione è composto da: Banca Akros - Gruppo Banco BPM (collocatore anche per il tramite di Banco BPM e Banca Aletti), BNL - BNP Paribas, BPER Banca, Banca Cesare Ponti, Banco di Sardegna, Crédit Agricole.

I collocatori sono: Banca Cambiano 1884, Banca del Piemonte, Banca di Asti, Banca Generali, Banca Passadore & C., Banca Popolare di Bari (anche per il tramite di Cassa di Risparmio di Orvieto), Banca Popolare di Sondrio, Banca Sella, Banco di Desio e della Brianza, Credit Suisse, Deutsche Bank, Equita SIM, FinecoBank, Iccrea Banca, La Cassa di Ravenna, Banca di Imola, Mediobanca (tramite Divisione Mediobanca Private Banking e CheBanca!).



Le commissioni per il collocamento

Il prospetto pubblicato dalla società fornisce la stima delle spese totali legate all'emissione.

ENI corrisponderà ai responsabili del collocamento una commissione di organizzazione, pariteticamente suddivisa tra loro, così composta: una parte fissa pari allo 0,25% del controvalore nominale delle obbligazioni emesse ed oggetto e una parte variabile, a discrezione della società, pari allo 0,05% del controvalore nominale delle obbligazioni emesse.

Per i garanti è prevista una commissione di garanzia pari allo 0,30% del controvalore nominale delle obbligazioni garantite da
ciascuno di essi. Ai collocatori spetta una commissione di collocamento pari all'1,45% del controvalore nominale delle obbligazioni da ciascuno di essi effettivamente collocate e assegnate.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.