Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 18 Ottobre 2018, ore 12.11
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mercati positivi ma con prudenza

In focus a Piazza Affari ENI e TIM

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Acquisti diffusi sui listini azionari europei, attorno al giro di boa, recuperando seppur con prudenza la debolezza dell'avvio. Sul sentiment degli investitori, continuare a prevalere i timori per una guerra commerciale alla luce della politica protezionistica avviata dal Presidente statunitense Donald Trump.

Grande cautela anche in vista del meeting del FOMC di mercoledì prossimo in occasione del quale la Federal Reserve dovrebbe procedere al primo aumento dei tassi di interesse del 2018.

Sul mercato Forex, seduta in lieve rialzo per l'Euro / Dollaro USA, che avanza a quota 1,233. L'Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,31%. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 61,37 dollari per barile.

Lieve calo dello spread, che scende a 138 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all'1,94%.

Tra le principali Borse europee bilancio positivo per Francoforte, che vanta un progresso dello 0,35%. Si mantiene sulla parità Londra +0,13% così come Parigi, +0,06%. Lieve aumento per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,29%.

Buona la performance a Milano dei comparti Banche (+1,03%), Petrolifero (+0,93%) e Materie prime (+0,93%). Nel listino, i settori Immobiliare (-1,73%), Media (-1,09%) e Chimico (-1,06%) sono tra i più venduti.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, si è mossa in territorio positivo Intesa Sanpaolo, mostrando un incremento dell'1,41%.

Denaro su Prysmian, che registra un rialzo dell'1,17%.

Tra i petroliferi, sostanzialmente tonico Tenaris, che registra una plusvalenza dello 0,95%. Guadagno moderato per ENI, che avanza dello 0,94% nel giorno di presentazione del piano strategico alla comunità finanziaria.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Atlantia, che continua la seduta con -2,04%.

Scivola Leonardo, con un netto svantaggio dell'1,45%.

In rosso Mediaset, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,06%.

Resta sotto i riflettori del mercato il titolo Telecom -0,25% dopo che Vivendi ha replicato alla lettera agli azionisti di TIM inviata dal fondo gestito da Paul Singer, che ha dichiarato di possedere un interesse superiore al 5% nella compagnia telefonica italiana.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Salini Impregilo (+9,31%), Maire Tecnimont (+6,44%), Banca Ifis (+3,99%) e MARR (+2,51%). Giù Mondadori, con -4,16%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.