Venerdì 30 Ottobre 2020, ore 09.08
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee in rosso, Milano inclusa

Sul sentiment degli investitori sono tornati ad accendersi i timori per una nuova fase acuta della pandemia da Covid e sulla conseguente tenuta dell'economia

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Prima seduta della settimana in profondo rosso per le principali Borse europee che hanno ampliato i cali sulla scia del peggioramento di Wall Street.

Sul sentiment degli investitori sono tornati ad accendersi i timori per una nuova fase acuta della pandemia da Covid e sulla conseguente tenuta dell'economia. A ciò si aggiunge l'ondata di vendite sul comparto bancario alla luce dei contenuti di un rapporto dell'International Consortium of Investigative Journalists secondo cui alcuni colossi bancari, tra cui HSBC e Standard Chartered, negli ultimi 20 anni, avrebbero continuato a trarre profitti da operazioni con fondi di sospetta origine illecita.

Sul mercato valutario, segno meno per l'Euro / Dollaro USA, in una sessione caratterizzata da ampie vendite (-0,89%). Ha sofferto di parecchie vendite l'oro, che continua gli scambi a 1.893,4 dollari l'oncia. Prevalgono le vendite sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua la giornata a 38,96 dollari per barile, in forte calo del 5,23%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +146 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta allo 0,93%.

Nello scenario borsistico europeo seduta drammatica per Francoforte, che crolla del 4,37%, sensibili perdite per Londra, in calo del 3,38%, e in apnea Parigi, che arretra del 3,74%. A Milano, forte calo del FTSE MIB (-3,75%), che ha toccato 18.793 punti.

Risultato negativo a Milano per tutti i settori.

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori materie prime (-6,46%), bancario (-4,92%) e petrolio (-4,91%).

DiaSorin, che mette a segno un +1,19%, è l'unica tra le Blue Chip di Piazza Affari a riportare una performance apprezzabile.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su CNH Industrial, che prosegue le contrattazioni a -8,05%.

Spicca la prestazione negativa di Saipem, che scende del 7,44%.

Tonfo di Leonardo, che mostra una caduta del 6,73%.

Lettera su Tenaris, che registra un importante calo del 6,56%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, RCS (+3,45%), B.F (+2,54%), FILA (+1,88%) e Italmobiliare (+1,61%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saras, che prosegue le contrattazioni a -7,22%.

Affonda Tod's, con un ribasso del 5,34%.

Crolla Technogym, con una flessione del 5,17%.

Vendite a piene mani su Banca Popolare di Sondrio, che soffre un decremento del 5,10%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.