Facebook Pixel
Lunedì 27 Giugno 2022, ore 19.21
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee sulla parità. UniCredit non reagisce a voci M&A

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Seduta al ribasso per le principali borse del Vecchio Continente. Tiene invece la piazza di Milano che si posiziona sulla linea di parità, in una seduta priva di grandi spunti e in cui gli investitori si trovano sempre a soppesare i rischi di una stretta monetaria, di un prolungamento della guerra in Ucraina e di un rallentamento della crescita cinese. Continuano a essere presenti anche i timori per un'inflazione elevata, con i prezzi al consumo del Regno Unito che sono balzati al 9% su base annua ad aprile. "Gli economisti avevano previsto il 9,1%, e questa è la prima volta dall'ottobre 2021 che il numero dell'IPC è risultato inferiore alle aspettative - ha commentato James Lynch, investment manager di Aegon Asset Management - A giugno è quasi certa un'altra mossa della BoE all'1,25% dopo la conferma di questo numero e i dati sull'occupazione di questa settimana".

Poco mossa UniCredit, che non reagisce alle indiscrezioni sui contatti con Commerzbank per una possibile fusione, accantonati in seguito allo scoppio della guerra in Ucraina. Gli analisti di Equita ritengono che l'operazione "comporti un elevata execution risk, dato che per essere EPS accreative dovrebbe comportare rilevanti sinergie di costo" e osservano che "entrambe le banche sono attualmente impegnate nella gestione delle esposizioni in Russia, elemento che aggiunge ulteriore complessità all'operazione".

L'Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,42%. L'Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,01%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la sessione in rialzo e avanza a 114,4 dollari per barile.



Sulla parità lo spread, che rimane a quota +190 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,94%.

Tra le principali Borse europee nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità, incolore Londra, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente, e senza slancio Parigi, che negozia con un -0,12%.

Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 24.313 punti; sulla stessa linea, resta piatto il FTSE Italia All-Share, con le quotazioni che si posizionano a 26.545 punti.

Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (-0,05%); leggermente negativo il FTSE Italia Star (-0,3%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in evidenza Prysmian, che mostra un forte incremento del 2,65%.

Buona performance per Snam, che cresce dell'1,48%.

Sostenuta CNH Industrial, con un discreto guadagno dell'1,48%.

Buoni spunti su Iveco Group, che mostra un ampio vantaggio dell'1,45%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Mediobanca, che prosegue le contrattazioni a -2,64%.

Scivola Saipem, con un netto svantaggio dell'1,68%.

In rosso Amplifon, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,52%.

Spicca la prestazione negativa di Telecom Italia, che scende dell'1,12%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Seco (+2,41%), ERG (+2,28%), Salcef Group (+1,85%) e Datalogic (+1,66%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Antares Vision, che ottiene -3,28%.

Autogrill scende dell'1,98%.

Calo deciso per Wiit, che segna un -1,89%.

Sotto pressione Zignago Vetro, con un forte ribasso dell'1,68%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti:

Mercoledì 18/05/2022
01:50 Giappone: PIL, trimestrale (atteso -0,4%; preced. 0,9%)
06:30 Giappone: Produzione industriale, mensile (atteso 0,3%; preced. 2%)
08:00 Regno Unito: Prezzi produzione, mensile (atteso 1%; preced. 1,9%)
08:00 Regno Unito: Prezzi produzione, annuale (atteso 12,5%; preced. 11,9%)
08:00 Regno Unito: Prezzi consumo, mensile (atteso 2,6%; preced. 1,1%).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.