Facebook Pixel
Lunedì 27 Giugno 2022, ore 17.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Rialzo per le Borse europee in una seduta volatile

Commento, Finanza, Spread ·
(Teleborsa) - Bilancio positivo per i mercati finanziari del Vecchio Continente, dopo una prima parte di seduta decisamente negativa. Gli acquisti diffusi interessano anche il FTSE MIB, che si muove sulla stessa onda rialzista degli altri listini di Eurolandia. Prosegue intanto il calo del petrolio, con il rischio che le banche centrali possano spingere l'economia mondiale in recessione nel tentativo di frenare l'inflazione galoppante.

Sul fronte macroeconomico, secondo i dati emersi dagli indici PMI, l'espansione dell'economia dell'Eurozona ha registrato un notevole rallentamento nel mese di giugno 2022 a causa di una domanda in stallo e a prezzi in continuo rialzo, segnando i valori minimi in 16 mesi.

La guerra "sta determinando interruzioni degli scambi e carenze di materiali, oltre a contribuire alle elevate quotazioni di beni energetici e materie prime. Tali fattori continueranno a pesare sulla fiducia e a frenare la crescita, soprattutto nel breve periodo", ha affermato la BCE nel Bollettino economico, aggiungendo che "tuttavia, vi sono le condizioni perché l'espansione economica proceda, grazie alla riapertura dell'economia in atto, alla solidità del mercato del lavoro, al sostegno di bilancio e ai risparmi accumulati durante la pandemia".

L'Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,58%. Seduta in frazionale ribasso per l'oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,61%. Sessione debole per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia con un calo dello 0,40%.



Lieve peggioramento dello spread, che sale a +193 punti base, con un aumento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 3,41%.

Tra i listini europei pensosa Francoforte, con un calo frazionale dello 0,34%, guadagno moderato per Londra, che avanza dello 0,24%, e piccoli passi in avanti per Parigi, che segna un incremento marginale dello 0,56%.

Lieve aumento per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,52%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share fa un piccolo salto in avanti dello 0,48%, portandosi a 23.942 punti.

Consolida i livelli della vigilia il FTSE Italia Mid Cap (+0,16%); poco sopra la parità il FTSE Italia Star (+0,4%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Amplifon (+5,73%), Italgas (+2,92%), Terna (+2,71%) e Moncler (+2,27%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saipem, che prosegue le contrattazioni a -6,07%.

Sotto pressione Unicredit, con un forte ribasso del 2,16%.

In apnea BPER, che arretra del 2,04%.

Soffre Nexi, che evidenzia una perdita dell'1,86%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Autogrill (+3,02%), Ferragamo (+2,47%), IREN (+2,25%) e Pharmanutra (+2,05%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Buzzi Unicem, che continua la seduta con -2,54%.

Tonfo di Ariston Holding, che mostra una caduta del 2,48%.

Lettera su Fincantieri, che registra un importante calo del 2,46%.

Preda dei venditori Tinexta, con un decremento dell'1,53%.

Tra gli appuntamenti macroeconomici che avranno la maggiore influenza sull'andamento dei mercati:

Giovedì 23/06/2022
02:30 Giappone: PMI manifatturiero (preced. 53,3 punti)
10:00 Unione Europea: PMI composito (atteso 54 punti; preced. 54,8 punti)
10:00 Unione Europea: PMI servizi (atteso 55,5 punti; preced. 56,1 punti)
10:00 Unione Europea: PMI manifatturiero (atteso 53,9 punti; preced. 54,6 punti)
14:30 USA: Richieste sussidi disoccupazione, settimanale (atteso 227K unità; preced. 229K unità).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.