Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 21 Luglio 2018, ore 03.32
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

L'altra guancia

I dazi tra orgoglio e buon senso

Alessandro Fugnoli
Alessandro Fugnoli
Strategist ed esperto in economia, fa parte dal 2010 del team Kairos Partners SGR come responsabile de "Il Rosso e il Nero"
1 2 3 »
In teoria dei giochi la strategia Tit for Tat (colpo su colpo) è considerata vincente. Ci sono due giocatori che, come a scacchi, si muovono uno per volta. Ogni mossa può essere ostile o collaborativa. La strategia suggerisce al giocatore che sceglie di adottarla di essere sempre collaborativo quando la prima mossa tocca a lui o quando la mossa dell'altro giocatore è stata collaborativa. Se però l'altro a un certo punto diventa ostile la risposta sarà vendicativa, cioè ostile. Dopo questa risposta, se dall'altra parte non c'è una nuova mossa ostile, la strategia suggerisce di ritornare subito collaborativi, di non cercare cioè di contrattaccare.

Come si vede il Tit for Tat non è molto diverso dalla legge del taglione, occhio per occhio dente per dente, e storicamente ha sempre funzionato abbastanza bene come deterrente nei confronti degli aggressori, pur senza mai bloccarli del tutto. La sua filosofia è che attaccare non paga, mentre collaborare porta a un risultato a somma positiva per le parti. In natura la legge della giungla ci dice che il Tit for Tat non è sempre applicabile (si nasce predatori o prede e non si può cambiare il proprio destino), ma all'interno di una specie (e tra specie simbionti) l'atteggiamento collaborativo, in generale, è biologicamente vincente.

Il Tit for Tat ha una variante gentile, il Tit for Two Tats, in cui al primo attacco subito si risponde porgendo (una volta sola) l'altra guancia, contando sul fatto che l'altro giocatore, soddisfatto di avere avuto quello che voleva e di averla fatta franca, si rimetterà a collaborare. Ovviamente, se l'altro giocatore si farà prendere dal senso della sua onnipotenza (o della nostra impotenza) e continuerà ad attaccare, la legge del taglione verrà immediatamente ripristinata.

Chi usa BitTorrent per scambiare file all'interno della comunità peer-to-peer conosce il Tit for Two Tats. Chi prende senza dare viene punito dal software, che mette in una breve quarantena gli egoisti ma poi offre una seconda possibilità a chi ha capito e intende riprendere a collaborare.
1 2 3 »
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.