Sabato 24 Ottobre 2020, ore 08.22
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Dominati dal Partito oppure dal Mercato?

Le finte democrazie del socialismo cinese e del liberismo occidentale

Guido Salerno Aletta
Guido Salerno Aletta
Editorialista dell'Agenzia Teleborsa
1 2 3 »

Non è ancora matura la riflessione su quanto è accaduto negli scorsi vent'anni, da quando la Cina è entrata a far parte del WTO.

Ci si limita infatti a considerare i limiti antidumping che tuttora vigono nei suoi confronti in quanto "non è economia di mercato". Ancora a giugno scorso, infatti, il WTO ha confermato questo status per la Cina, dopo una controversia attivata nel 2016 dalla Unione europea, che aveva chiesto di mantenere una serie di dazi all'importazione di merci dalla Cina, in quanto beneficiavano di aiuti di Stato, nonostante fosse scaduto il periodo di adattamento quindicennale che era stato stabilito all'atto dell'ingresso nel WTO.

Anche il dibattito sulla convertibilità internazionale dello yuan e sul controllo politico del cambio con le altre valute è rimasto confinato agli addetti ai lavori.

Anche la ruvida partita sui dazi alle merci cinesi iniziata dal Presidente americano Donald Trump si è fermata alla superficie: ha chiesto una maggiore apertura del mercato cinese ai servizi assicurativi e bancari delle imprese americane, la rimozione del limite del 49% al possesso di imprese in Cina da parte di partner stranieri e dell'obbligo di condividere il know-how coperto dai brevetti di proprietà del partner.

Il dibattito sul riequilibrio delle partite commerciali è stato serrato, ma ha messo in chiaro solo il fatto che il mercantilismo cinese prevaleva inizialmente sui mercati occidentali approfittando dei bassi costi salariali e di produzione per via delle normative meno stringenti in materia di protezione sociale ed ambientale.

C'è stata, a dire il vero, in Occidente, una polemica forte per via della repressione degli Uiguri, ma è apparsa strumentale.

Il tema del confronto tra la Cina e l'Occidente va posto sia in termini storici che sistematici.
1 2 3 »
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.