Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 22 Settembre 2019, ore 10.41
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Avventure monetarie

Le storie parallele di Bitcoin, oro e scellino somalo.

Alessandro Fugnoli
Alessandro Fugnoli
Strategist ed esperto in economia, fa parte dal 2010 del team Kairos Partners SGR come responsabile de "Il Rosso e il Nero"
« 1 2 3 4
L'oro-Etf è invece seguito da operatori finanziari per loro natura orientati al breve termine. Non si tratta solo di hedge fund, ma anche di gestori di fondi tradizionali. Questi ultimi sanno molto bene che i loro clienti possono anche comprarsi per conto proprio qualche moneta d'oro e sopportare tranquillamente un calo di prezzo, salvo diventare assai critici se a perdere sull'oro è il loro fondo o il loro gestore. Questo atteggiamento prociclico degli investitori finanziari, e non il tapering o il rialzo dei tassi, è la vera causa del ribasso dell'oro. Dopo essersi enormemente gonfiati nel 2011, tuttavia, gli Etf-oro si sono sgonfiati di due terzi nel bear market successivo. La loro spinta ribassista è quindi destinata a diminuire fino ad esaurirsi nel corso del 2014. Da quel punto in avanti inizierà a farsi sentire la lenta pressione rialzista dei compratori di oro fisico.

La nostra previsione per il 2014 è di un oro molto volatile con minimi più bassi rispetto a quelli di quest'anno. Nel medio termine, tuttavia, l'oro avrà la possibilità di riprendersi. Considerarlo finito o superato dalle valute virtuali, in ogni caso, ci pare assolutamente prematuro.

Bancomat in Bitcoin pronti per l’installazioneQuanto al Bitcoin, in assenza di crash tecnici che ne riducano il fascino o di interventi legislativi che ne colpiscano lo spazio di agibilità la platea dei cultori continuerà ad allargarsi di svariati ordini di grandezza. Con un'offerta finita, questo potrà portare a ulteriori clamorosi rialzi. Detto ciò, consiglieremmo di dedicare al Bitcoin solo i fondi normalmente spesi per attività ludiche o di azzardo. Ci sono molte più probabilità di diventare milionari con il Bitcoin che con un biglietto della lotteria, ma la possibilità di perdere tutto (magari perché spunta improvvisamente una moneta virtuale ancora più cool) ci induce a suggerire di mettere il denaro serio altrove.

Venendo al breve termine, i recenti dati positivi sull'occupazione e la produzione industriale americane hanno seminato nervosismo tra i cultori del Quantitative easing come fonte di inesauribili rialzi di borsa. Dopo mesi al galoppo il mercato sente istintivamente avvicinarsi il momento di una correzione ed è portato a piccole ondate di panico quando vede dati troppo positivi.

La correzione verrà, come sempre, ma non è detto che sia imminente. Da una parte c'è qualche segno di disgelo nella Washington della politica. Questo potrebbe rendere gennaio e febbraio meno pericolosi. Dall'altra parte il tapering, se anche dovesse iniziare con il Fomc del 17-18 dicembre, verrebbe avviato nel modo più dolce possibile. Se poi il Fomc dovesse rinviare il tapering, l'anno si chiuderebbe su nuovi massimi.

(Nella foto: Bancomat in Bitcoin pronti per l’installazione)

« 1 2 3 4
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.