Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Martedì 6 Dicembre 2016, ore 18.58
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

La moratoria sui mutui e la surroga

1 2 »
La moratoria sui mutui
Udite, udite: è arrivata la moratoria sui mutui!
Se avete passato notti insonni turbate dall’incubo rata del mutuo, finalmente potete gettare nel cestino gli ansiolitici.
Una volta messe in salvo con ingenti capitali pubblici le grandi istituzioni finanziarie colpite dalla crisi economica mondiale e le piccole e medie imprese con la sospensione dei debiti, sono rimaste le briciole per aiutare le famiglie, pure e sole vittime del cataclisma che ha investito l’intero globo.
Dal 1° febbraio è possibile presentare la domanda per ottenere la sospensione del pagamento delle rate del mutuo per 12 mesi. Si prevede che potranno essere sospesi mutui per l’acquisto della casa fino a 8 miliardi di euro, che coinvolgeranno circa 130.000 famiglie.
Davvero una buona notizia... e poi che bello la sospensione non prevede costi aggiuntivi da pagare, ma solo un allungamento dei tempi di rimborso del mutuo per un anno in più rispetto alla scadenza originaria. Ed allora dove sta la “fregatura”? Si tratta di un accordo su base volontaria, cui le banche possono decidere autonomamente di aderire. Ad oggi sono 190 gli istituti dichiaratisi disponibili, in rappresentanza di più del 70% degli sportelli italiani. La domanda può essere presentata fino al 31 gennaio 2011 solamente da coloro che hanno un reddito imponibile non superiore ai 40mila euro annui e che, tra il 2009 e il 2010, hanno avuto un grave problema familiare come un lutto, una malattia, cassa integrazione o perdita del posto di lavoro. La sospensione, infine, si applica ai finanziamenti fino a 150 mila euro per acquisto, costruzione o ristrutturazione dell'abitazione principale.


1 2 »
Altri Speciali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.