Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Venerdì 9 Dicembre 2016, ore 12.40
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Al via l'anno scolastico 2010/2011... e pure i rincari

1 2 »
Una nuova stangata su corredo e libri
Il proverbio dice: gli esami non finiscono mai... ma anche i rincari non finiscono mai! Con l'avvio del nuovo anno scolastico ci aspettano nuove spese per corredo e libri, che si stima ci costeranno il 6% in più rispetto al 2009. Si tratta dell'ennesima stangata per le famiglie italiane già duramente colpite dalla crisi.

Per l'associazione dei consumatori Codacons, la prevista diminuzione del costo dei libri annunciata dal Ministero dell'Istruzione, secondo il quale le famiglie italiane avrebbero finito per spendere il 30% in meno nell'arco di tre anni, per il momento non c'è stata. Eppure il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur) ha comunicato in una nota che il tetto di spesa previsto per i libri di testo nella scuola secondaria superiore resterà invariato.
A differenza di quanto previsto per la scuola primaria, la normativa per la scuola superiore non attribuisce al Ministero alcun potere di fissare il prezzo dei libri scolastici, che è invece soggetto alle scelte degli editori. Il Ministero può solo fissare il tetto di spesa nella scelta dei testi che gli istituti non possono oltrepassare.

Il Miur sostiene di aver attivato una serie di controlli su tutto il territorio nazionale per verificare che non ci siano violazioni e che la soglia stabilita venga rispettata e noi ce lo auguriamo. Intanto si continua a parlare di ebook scaricabili da internet, ma qui da scaricare c'è solo una carriola di denaro da lasciare al negoziante. Ad aumentare saranno soprattutto i libri di testo, con una spesa che secondo Federconsumatori passerà da 450 a 486 euro a famiglia.


1 2 »
Altri Speciali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.