Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 6 Aprile 2020, ore 08.29
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

L'unione fa la forza: le potenzialità del crowdfunding

Il crowdfunding è la frontiera del futuro.

« 1 2 3 4 »
C'è crowdfunding e crowdfunding

Solitamente le iniziative di crowdfunding poggiano sull'esistenza di apposite piattaforme web, ovvero siti dedicati a gestire la pubblicizzazione del progetto e la raccolta dei fondi. Le piattaforme più note nel mondo sono Kickstarter, Prosper, Zopa o Kiva. In Italia si possono citare Smartika (ex Zopa Italia), Kapipal e Prestiamoci o ancora Eppela e Crowdfunding-Italia di creazione più recente.

CrowdfundingLe iniziative di crowdfunding si dividono in tre grandi tipologie a seconda dell'obiettivo che si propongono di raggiungere e dell'esistenza di ricompense o meno per il pubblico finanziatore:
  • Iniziative reward-based che prevedono una ricompensa o un premio per i partecipanti sia materiale (un pre-ordine del prodotto che deve ancora uscire sul mercato) sia simbolico (un ringraziamento, un attestato di partecipazione, una tessera socio ecc.). Questa categoria si divide in due sottogruppi a seconda del metodo di raccolta: il modello all-or-nothing (tutto o niente) prevede che venga raggiunta una certa cifra target entro un periodo di tempo e se ciò non avviene il progetto fallisce; il modello take-it-all (prendi tutto) prevede l'avanzamento del progetto ed il pagamento anche se non si raggiunge la cifra target.
  • Iniziative equity-based che prevedono una vera e propria partecipazione al progetto in qualità di azionista-socio ed una partecipazione al capitale di rischio. Essenzialmente ne esistono due diversi modelli: modello club che consiste nel partecipare ad un circolo ristretto di potenziali investitori; modello cooperativa che consiste nel far confluire i partecipanti in una unità legale che investe nei progetti.
  • Iniziative di micro-finanza che consistono in una vera e propria attività di prestito e si occupano di reperire finanziamenti collettivi per finanziare un progetto, magari una start-up che non è riuscita ad avere accesso ai comuni canali di credito per ostacoli burocratici o per insufficienza di garanzie.
« 1 2 3 4 »
Altri Speciali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.