Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 6 Aprile 2020, ore 07.07
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Le Torri Gemelle sono ancora in piedi... devo crederci?

« 1 2 3 4 5 6 7 »
La situazione generale dipinta dai dati appena forniti sembra confermare la nostra analisi svolta direttamente sul campo, alla quale hanno deciso di collaborare le compagnie Sara, Unipol, Alleanza e Fondiaria-Sai.

Il Gruppo Generali, invece, si è mostrato restio al sondaggio, ma come mai visto che un po' di pubblicità gratuita fa sempre comodo? Forse si sono spaventati all'idea di una possibile pubblicità negativa, ma le nostre domande erano piuttosto semplici e non lasciavano spazio a pensieri torbidi.
Tornando a noi, all'unanimità le società assicuratrici ci hanno confermato che, vista la crisi in atto sui mercati finanziari, le richieste dei clienti nell'ultimo periodo si sono indirizzate maggiormente verso prodotti di investimento a basso grado di rischio e con rendimento minimo garantito.

Il Gruppo Sara ha sottolineato che "sia i privati che le aziende riesaminano il proprio 'portafoglio assicurativo' cercando di razionalizzarlo".
Unipol sembra essere riuscita ad ottenere un "importante consolidamento del rapporto fiduciario con i propri clienti" ed a mantenere una "raccolta in crescita su tutti i canali di vendita, grazie anche al recente intervento di UGF a salvaguardia dei clienti che avevano investito in polizze con sottostanti titoli Lehman Brother.

Il gruppo Alleanza ha notato, così come le altre compagnie, che "la clientela si orienta sempre più verso prodotti che diano garanzie di capitale e offrano rendimenti minimi. Il fenomeno riguarda sia le polizze vita tradizionali, di risparmio o investimento, che le soluzioni per la previdenza. "Ad esempio, nel 2008, 2 aderenti su 3 del nostro PIP Alleata Previdenza hanno scelto la linea garantita, con il chiaro obiettivo di mettere al sicuro il capitale accumulato a fini previdenziali e di avere la certezza di un rendimento minimo del 2% sullo stesso".
Alla luce della crisi finanziaria, però, Alleanza ha ulteriormente rafforzato la gamma dei prodotti garantiti lanciando a luglio del 2008 una polizza innovativa: CAPITALIZZA di Alleanza, una capitalizzazione no load, durata 10 anni, destinata al mercato retail, che "ha riscosso e sta riscuotendo un grande successo".

Il Gruppo Fondiaria-Sai ha verificato che le richieste della clientela si sono spostate su "prodotti che amplificano il concetto della sicurezza, abbinando rendimenti minimi garantiti al consolidamento dei risultati conseguiti nel tempo". FonSai sembra non aver presentato alcuna offerta particolare al mercato alla luce della crisi, poiché "il nostro Listino risponde pienamente alle esigenze del mercato. L'attuale scenario economico favorisce peraltro una ancor più oggettiva percezione dei vantaggi dei nostri prodotti. Abbiamo comunque lanciato una nuova polizza, Open Bravo, le cui caratteristiche lo pongono come strumento ideale per pianificare un futuro economico più sereno per le nuove generazioni". Questa scelta deriva anche da una "sostanziale stabilità in tema di richieste di riscatto anticipato". Tale risultato è stato raggiunto grazie "all'attività di comunicazione messa in atto nei confronti della clientela, anche grazie alla nostra rete agenziale, ma soprattutto grazie al fatto che le caratteristiche dei nostri prodotti, in coerenza con quanto detto in termini di trend distributivo, non stanno creando i presupposti di ricercare soluzioni alternative da parte dei nostri clienti".

La compagnia Unipol, invece, osserva addirittura una "diminuzione nelle richieste di riscatto" grazie alle "tutele delle polizze vita, di tipo più tradizionale e con minor componente finanziaria, che rispondono sia ad esigenze previdenziali sia alla necessità di garantire i propri risparmi".

Lo stesso vale per Alleanza che registra un miglioramento nel 2008 della conservazione del portafoglio Clienti, con una riduzione del fenomeno dei riscatti/rescissioni (-6,7% sull'anno precedente) "grazie anche ad un'opera di sensibilizzazione condotta sulla nostra rete distributiva". "All'inizio del 2009, in concomitanza con il picco della crisi, dobbiamo tuttavia segnalare un leggero peggioramento. L'alta fidelizzazione della nostra Clientela trova comunque riscontro nell'alto tasso di reinvestimenti sulle polizze in scadenza: 2 clienti su 3, dopo aver portato a termine un piano di risparmio con noi di durata media 20 anni, rinnovano la fiducia ad Alleanza sottoscrivendo un altro prodotto".

Nell'ultimo periodo sono aumentate anche le rescissioni delle polizze pluriennali Sara, di circa il 17%. "Per fidelizzare il cliente, nel caso avesse una polizza in scadenza, la Compagnia Sara propone di reinvestire la somma liquidata in un prodotto specifico per il reinvestimento: "SaraContoExtra - tariffa 103" una formula che offre un rendimento più elevato il 1° anno, con la possibilità di disinvestire in qualsiasi momento".

« 1 2 3 4 5 6 7 »
Altri Speciali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.