Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 26 Settembre 2018, ore 14.20
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Notizie dal Forex 10 maggio 2018 - [video]

Approfondimento settimanale sul mercato delle valute a cura dell'Ufficio Studi di Teleborsa

EUR/USD
L'euro si muove in forte calo nei confronti del biglietto verde scambiando a 18,86 dollari e dopo aver rotto al ribasso in settimana la soglia di 1,19. La debolezza dell'euro trova terreno fertile nella necessità della BCE di assumere un atteggiamento più moderato nella rimozione della politica monetaria accomodante, visti i segnali in chiaro scuro giunti dall'economia dell'area euro. La prima area di supporto è vista a 1,1855.

USD/YEN
Il biglietto verde è sostanzialmente stabile nei confronti dello yen, dopo aver recuperato terreno durante la settimana, sulle aspettative di ulteriori tre rialzi dei tassi di interesse, negli USA, da parte della Federal Reserve. Il cambio usd/yen vale 109,67. Il primo livello di resistenza è visto in area 109,94.

GBP/USD
Sterlina debole nei confronti del biglietto verde nel giorno in cui la Bank of England ha lasciato invariati i tassi di interesse e il piano di acquisto asset. Il ritracciamento della divisa inglese era già iniziato nelle scorse settimane, sul raffreddamento delle aspettative di un imminente ritocco all'insù del costo del denaro in Gran Bretagna. Il cable scambia a 1,3535 dollari e la prima area di supporto è vista a 1,3477.

EUR/YEN
L'euro si muove in trading range nei confronti dello yen mostrando un calo frazionale su base weekly e segnali di peggioramento con area di supporto vista a 130,02. Al momento il cross euro/yen scambia a 130,34. L'ultimo aggiornamento sull'inflazione della zona euro, che ha mostrato una discesa inattesa in aprile, ha raffreddato le aspettative di un cambio dei piani della BCE, nel ritirare gradualmente gli stimoli monetari.

Altri Video