Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 11 Dicembre 2018, ore 14.06
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Notizie dal Forex 7 giugno 2018 - [video]

Approfondimento settimanale sul mercato delle valute a cura dell'Ufficio Studi di Teleborsa

EUR/USD
L’euro rimbalza nei confronti del biglietto verde dopo aver bucato al ribasso la soglia degli 1,16 dollari la scorsa settimana. Il cross eur/usd, in recupero, scambia a 1,1832, con la prima area di resistenza vista a 1,1857. Un allentamento, seppur parziale, delle tensioni sull’Italia e la linea dura sulle questioni del commercio da parte del presidente USA, hanno permesso all’euro di recuperare terreno.

USD/YEN
Il biglietto verde è in rialzo nei confronti dello yen mostrando tuttavia una rialzo dell’1,04% su base weekly. Il cambio usd/yen vale 109,96 e la prima area di resistenza è vista a 110,18. Dalla Federal Reserve è attesa una nuova stretta monetaria durante la riunione di metà giugno. Il Beige Book della banca centrale statunitense ha rilevato una economia in moderata crescita ed un mercato del lavoro in miglioramento.

GBP/USD
Sterlina positiva nei confronti del biglietto verde scambia a 1,3416 dollari con segnali di miglioramenti verso la resistenza indicata a 1,3468. I dati sul settore dei servizi mostrano che l’economia britannica è in ripresa, con la possibilità che la Banca d’Inghilterra possa alzare i tassi di interesse ad agosto.

EUR/YEN
L’euro si muove in forte rialzo nei confronti dello yen scambiando a 130,12, con un guadagno settimanale del 2,17% e la prima area di resistenza è vista a 130,42. La risoluzione momentanea della crisi politica italiana, nonché le previsioni di crescita dell’Area Euro, che anticipano una possibile riduzione del QE da parte della BCE, danno maggiore forza alla valuta europea.

Altri Video