Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Venerdì 15 Novembre 2019, ore 08.19
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Pacifico attacca Bussetti: "Sicuro che gli organici sono giusti?"

Ai microfoni di Teleborsa, il presidente del Sindacato attacca il ministro dopo le dichiarazioni dei giorni scorsi

Dopo le parole degli scorsi giorni del Ministro Marco Bussetti, non si è fatta attendere la risposta di Marcello Pacifico, presidente di ANIEF. La risposta, relativa la circolare degli organici, è arrivata ai microfoni di Teleborsa, dove il presidente del sindacato ha rincarato la dose verso il Ministro.

"La mobilità è stata fatta in tempo, siamo felici, stando alle parole del Ministro. Più di 60mila domande sono state accolte, sulle 110mila. Ci sono ancora 60mila posti vuoti da dare di ruolo e 100mila non saranno dati. Finalmente, però, queste operazioni sposso avvenire in tempo, ma per il prossimo anno ci chiediamo se gli organici sono giusti o sbagliati". "A noi del MIUR risulta – continua Pacifico – che 250mila posti fra personale docente e ATA sono andati sempre ai precati, ai supplenti e addirittura 70mila posti su sostegno".

Il quesito che si pone Pacifico è quello riguardante gli "organici che vogliono portare davanti la Commissione Europea, sono questi? Rispetto alle procedure di commissariamento che ANIEF sta portando in Tribunale? Per noi, per lo staff legale di ANIEF, i collaboratori e i dati, questi organici sono sbagliati". "I nostri ragazzi, da anni, non hanno una continuità didattica a causa dell'assegnazione sistematicamente di cattedre in supplenza, nonostante possano andare di ruolo per garantire una continuità didattica".

"Noi - conclude Pacifico - siamo pronti per un operazione verità, che abbiamo iniziato con RSU e che continueremo ancora una volta nei tribunali, finchè qualcuno al Ministero dell'Economia non prenderà atto che, se un posto è libero per tanti anni, dev'essere dato di ruolo".
Altri Video