Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Mercoledì 21 Febbraio 2018, ore 15.50
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Intervista a Gianfranco Mochi, Amministratore di Telecare Europe

Gianfranco Mochi, medico del lavoro e cardiologo, è Fondatore e Amministratore di Telecare Europe, impresa italo-spagnola. Si tratta di una società di Telemedicina che opera dal 2016 con la funzione appunto del monitoraggio a distanza di quanti affetti da patologie croniche, in modo da permettere ai medici curanti di tenere costantemente sotto controllo, in tempo reale, i parametri vitali dei propri pazienti.

Mochi spiega a Teleborsa come il monitoraggio a distanza rappresenti "un nuovo approccio verso la terapia per quei pazienti che vivono presso i rispettivi domicili. Soprattutto perché crea le premesse perché la terapia venga condotta in maniera corretta".

Ma è complesso servirsi della Telemedicina?

"Il paziente usa gli stessi strumenti che sta già utilizzando normalmente, come i misuratori di pressione e della glicemia. La differenza è che questi strumenti non trattengono al loro interno i dati raccolti di cui il medico prenderà visione solo successivamente, ma un sistema informatico provvede automaticamente a trasferirli a una piattaforma che permette ai rispettivi specialisti di poter disporre in tempo reale del quadro clinico. E soprattutto che questa serie di dati possa essere messa a confronto con quanto già disponibile.

Quali i benefici?

Telemedicina comprende una serie di aspetti molto importanti, innanzi tutto perché la distribuzione delle informazioni permette ai nostri pazienti una migliore qualità di vita. In secondo luogo, particolare certo non meno importante, consente a chi deve pagare le spese di queste patologie di ridurre di una percentuale decisamente alta costi che normalmente sono a carico del SSN (Servizio Sanitario Nazionale).







Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.