Facebook Pixel
Mercoledì 30 Novembre 2022, ore 21.09
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Il punto sulle commodities 21 novembre 2022 - [video]

L'andamento delle materie prime analizzato dall'Ufficio Studi di Teleborsa

Ribasso scomposto per l'oro nero, che archivia la settimana con una perdita secca del 9,78%. Il contesto tecnico generale evidenzia implicazioni ribassiste in via di rafforzamento per il petrolio, con sollecitazioni negative verso il supporto stimato a 77,92. Le attese sono per un prolungamento verso nuovi minimi.

Affonda sul mercato la benzina verde, che a fine settimana soffre con un calo del 7,74%. Nuove evidenze tecniche classificano un peggioramento della situazione per il carburante, con potenziali discese fino all'area di supporto più immediata vista a quota 2,386. Le attese sono per un prolungamento della linea negativa.

Brilla il Dutch TTF Natural Gas, che chiude la settimana con una performance positiva del 18,04%. Lo status tecnico del gas naturale quotato sul mercato europeo perde forza con i prezzi orientati verso i supporti stimati a 110,68. L'acclarato dominio degli investitori ribassisti rende concreta una continuazione del trend negativo.

Settimana negativa per il grano, che chiude le contrattazioni con una perdita dell'1,49%. Lo status tecnico del frumento mostra segnali di peggioramento con supporto fissato a 793,25, mentre al rialzo l'area di resistenza è individuata a 819,17. Per la prossima seduta potremmo assistere ad un nuovo spunto ribassista.

Brillante rialzo per il mais, che lievita in modo prepotente, con un guadagno dell'1,56%. Lo scenario di medio periodo è sempre connotato negativamente, mentre la struttura di breve periodo mostra qualche miglioramento, per la tenuta del supporto a 659,29, indicativo di una potenziale inversione del trend ribassista.

Settimana molto negativa per la Soia, che perde terreno, mostrando una discesa dell'1,97%. Il panorama di medio periodo conferma la tendenza rialzista del derivato sui semi di soia. Tuttavia, l'esame della curva a breve, evidenzia un rallentamento della fase positiva al test della resistenza individuata a 1.450,25.

Composto ribasso per l'oro, in flessione dell'1,14% sui valori dell'ottava precedente. Per il medio periodo, le implicazioni tecniche assunte del metallo giallo restano ancora lette in chiave positiva. Gli indicatori di breve periodo evidenziano una frenata della fase rialzista, con possibili nuovi rallentamenti.
Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.