Facebook Pixel
Milano 17:35
33.724,82 -0,58%
Nasdaq 20:18
17.276,55 +1,40%
Dow Jones 20:18
38.420,52 +1,14%
Londra 17:35
8.023,87 +1,62%
Francoforte 17:35
17.860,8 +0,70%

Il punto sulle commodities 15 gennaio 2024 - [video]

L'andamento delle materie prime analizzato dall'Ufficio Studi di Teleborsa

Settimana molto negativa per il greggio, che perde terreno, mostrando una discesa dell'1,64%. Il quadro tecnico di breve periodo dell'oro nero mostra un'accelerazione al rialzo della curva con target individuato a 73,56. Rischio di discesa fino a 71,4 che non pregiudicherà la buona salute del trend corrente.

Risultato positivo per il carburante, che lievita dello 0,72%, rispetto ai valori della scorsa ottava. La tendenza di breve del raffinato del petrolio è in rafforzamento con area di resistenza vista a 2,165, mentre il supporto più immediato si intravede a 2,063. Attesa una continuazione al rialzo verso quota 2,267.

In forte ribasso il Dutch TTF Natural Gas, che chiude la settimana con un disastroso -7,8%. Lo scenario di medio periodo è sempre connotato negativamente, mentre la struttura di breve periodo mostra qualche miglioramento, per la tenuta del supporto a 31,03, indicativo di una potenziale inversione del trend ribassista.

Ribasso scomposto per il grano, che archivia la settimana con una perdita secca del 3,25%. Lo scenario tecnico del frumento mostra un ampliamento della trendline discendente al test del supporto 592,54 con area di resistenza individuata a quota 605,09. La figura ribassista suggerisce la probabilità di testare nuovi bottom.

Settimana molto negativa per il derivato sul mais, che perde terreno, mostrando una discesa del 2,80%. Il contesto tecnico generale evidenzia implicazioni ribassiste in via di rafforzamento per il mais, con sollecitazioni negative verso il supporto stimato a 445,43. Le attese sono per un prolungamento verso nuovi minimi.

Ribasso scomposto per la Soia, che archivia la settimana con una perdita secca dell'1,90%. Nuove evidenze tecniche classificano un peggioramento della situazione per il derivato sui semi di soia, con potenziali discese fino all'area di supporto più immediata vista a quota 1.221,75. Le attese sono per un prolungamento della linea negativa.

Sostanziale invarianza per il metallo giallo, che archivia la settimana con un trascurabile +0,16%. Tecnicamente, l'oro è in una fase di rafforzamento con area di resistenza vista a 2.056,75, mentre il supporto più immediato si intravede a 2.033,59. A livello operativo si prevede un proseguimento della seduta all'insegna del toro.
Condividi
"
Altri Video
```