Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 17 Novembre 2019, ore 01.25
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

XX Conferenza nazionale dei legali ANIEF

E' in corso il ventesimo convegno dei legali Anief a Roma e il lavori sono stati aperti dal Presidente nazionale Marcello Pacifico al quale Teleborsa in un'intervista gli ha domandato quali sono le tematiche che verranno affrontate durante la giornata.

Ventesima conferenza dei legali ANIEF a Roma, quali sono i temi che verranno affrontati?

"Avviamo questa conferenza, nove anni dopo la prima conferenza organizzativa, con più di un centinaio di legali che in tutta Italia collaborano con Anief su un tema - quel dialogo che è avvenuto nelle aule parlamentari, tra quello che è stato deciso in Parlamento con le leggi approvate e le sentenze ottenute nei Tribunali nelle varie corti e tribunali nazionali europei - per andare a capire l'azione di questo sindacato e soprattutto cosa potrà fare oggi un sindacato rappresentativo quale Anief".

"Certamente il motto di Federico II "colendo iustitiam et iura condendo" è un motto che ci fa ricordare come la giustizia e la legge dovrebbero camminare di pari passo, Federico II le definiva sorelle, ed è compito nostro come sindacalisti e, soprattutto, è compito dei giuristi quello di portare delle norme che vanno ad affrontare i problemi dei lavoratori della scuola, a partire dal tema del precariato che continueremo a sviluppare con tutte le sue conseguenze sui salari accessori, sulla mobilità, sulla ricostruzione di carriera, e quindi facendo anche un punto su quello che è stato fatto nell'ultimo anno".

"Basti pensare che nell'ultimo anno abbiamo ottenuto se più di mille sentenze passate in giudicato per 20 milioni di risarcimento quindi è compito del sindacato e degli avvocati fare in modo che queste sentenze vengano eseguite. Negli ultimi due anni più di 100 ricorsi sono stati depositati al TAR ed al Consiglio di Stato per 15mila ricorrenti".

"Questa è la forza dei legali dell'Anief, questa è la forza di questa rete, una rete che ora sarà sempre più impegnata nel territorio a far capire quali sono i problemi ma soprattutto quali sono i diritti dei lavoratori della scuola e quindi ci sarà una stretta sinergia con le nostre RSU, con i nostri collaboratori".

"Anief è oggi un sindacato rappresentativo che vuole continuare a parlare dei problemi in termini di studio, in termini di analisi, in termini di proposte, in termini di soluzioni - la giustizia - di strumenti che hanno i cittadini, che hanno la libertà di iscriversi alle associazioni sindacali, ma anche di difendersi da soli in tribunale contro quello che ritengono ingiusto dello Stato, è giusto fare ricorso quando una legge sbagliata".

"Ecco, che con questo motto "colendo iustitiam et iura condendo" rilanciamo un contenzioso che in questo momento Anief ha attivo sulle procedure di mobilità, sul concorso per Dsga ma anche, basti pensare ai nuovi corsi sul sostegno, a tutti quelli che sono esclusi. E si leggerà a battaglie di diritto su un'operazione verità sugli organici in particolar modo perché se non si affronta il problema degli organici non si può affrontare anche la giusta collocazione dei Lavoratori, basti pensare che siamo tutti cittadini che lavorano per lo stato e compito dei giudizi degli avvocati è quello di difendere i diritti di tutti, dei lavoratori ma anche dei nostri cittadini".
Altri Video