Martedì 26 Gennaio 2021, ore 17.26
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Organico Covid, Anief avvia le vertenze per riconoscere il salario accessorio

Anief sta presentando in Legge di Bilancio degli emendamenti che riguardano il personale dell'organico Covid, istituito proprio per aiutare le scuole a far rispettare il distanziamento sociale.



Organico Covid, rappresentato da 70mila docenti e ATA, che però sembra avere dei diritti in meno, perché alcuni insegnanti da molti mesi lavorano nelle scuole senza esser pagati. "Abbiamo sollecitato il Ministero che ha promesso di pagare entro il 15 dicembre, - spiega il Presidente del sindacato Marcello Pacifico - ma gli stipendi non sono comunque uguali a quelli del resto del personale, perché manca una voce specifica, la retribuzione professionale ai docenti (ORPT si legge nel cedolino) o la componente individuale accessoria nel caso degli ATA (CIA).

"Si tratta di elementi - sottolinea il sindacalista - che aumentano la retribuzione di 80-160 euro al mese e per Anief è fondamentale che vengano corrisposti". Per questo motivo il sindacato ha deciso di proporre dei ricorsi gratuiti, con i propri legali, perché "non devono esistere lavoratori di serie A e di serie B, devono essere tutti trattati allo steso modo, ce lo chiede anche l'Europa".

"Siamo pronti a portare avanti questa nuova battaglia perché l'organico Covid si trasformi in organico di diritto e perché questi insegnanti siano pagati come tutti gli altri colleghi che insegnano come supplenti annuali o che sono di ruolo", conclude Pacifico.
Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.