Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 30 Maggio 2020, ore 13.26
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Azzolina incontra sindacati su protocollo di intesa per maturità e avvio anno scolatico in sicurezza

La scuola deve ripartire: il primo banco di prova sono gli esami di Stato. Lo ribadisce Marcello Pacifico, Presidente del sindacato della scuola Anief, apprezzando la decisione della Ministra Azzolina di convocare i sindacati per siglare un protocollo d’intesa per l’avvio in sicurezza del nuovo anno scolastico.

In una intervista a Teleborsa, il leader del sindacato ha spiegato che bisogna discutere di come tutelare la salute e la sicurezza di tutti i lavoratori impegnati -personale amministrativo, collaboratori scolastici, personale docente - ed anche degli studenti.

"Sappiamo che il momento dell'esame di maturità è un momento molto importante nella vita degli studenti", ha affermato Pacifico, ma occorre dare delle regole e capire fino a che punto c' è la responsabilità del dirigente scolastico per quello che può succedere durante questi esami: dagli spostamenti dei commissari alla disciplina delle aree comuni, valutando anche eventualmente la possibilità di rendere pubblica la seduta d'esame via social ed evitando così l'assembramento delle persone.

E poi c'è l'avvio del nuovo ano scolastico - sottolinea il Presidente dell'Anief - perché "la didattica a distanza non può sostituire la didattica in presenza", ma occorre anche "iniziare il nuovo anno in sicurezza".

"Il ministero - ricorda - consulterà ancora il comitato scientifico nazionale e noi siamo disponibili a partecipare ai lavori, per trovare delle soluzioni per tutelare la salute dei lavoratori. Bisognerà rivedere i rapporti alunni-docenti per classe, introducendo il limite di 15 allievi, mettere mano agli organici del personale docente e ATA, procedere subito a un piano straordinario di reclutamento, senza trasformare gli insegnanti in video-terminalisti con la didattica a distanza o attribuire ai collaboratori scolastici la responsabilità della sanificazione che è invece di competenza del personale esterno specializzato".

Nelle prossime ore, Anief invierà le sue osservazioni ai dieci punti affrontati nella bozza relativa al protocollo d’intesa e le sue domande per il comitato tecnico-scientifico per l’avvio in sicurezza degli esami di Stato. Nell’elaborato prodotto dal sindacato, si indica come procedere sui seguenti ambiti: ritorno in sicurezza, distanziamento sociale, reclutamento, riapertura plessi scolastici, premialità e valutazione del rischio, depenalizzazione, emissione di ordini di servizio, più un una serie di conclusioni su cui poterci confrontare con l’amministrazione.



Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.